riparare o correggere gli errori del proprio hard disk esterno

partwiz_200x175

Se doveste capitarvi di staccare il vostro hard disk esterno senza la rimozione sicura potreste incappare nel problema di non riuscire più ad utilizzare il vostro HardDisk dovendolo per forza formattare, perdendo così i dati che avevate pazientemente salvato di volta in volta.

In rete ho trovato davvero delle soluzioni bizzare. Ho trovato addirittura alcuni che consigliavano di mettere il proprio HD nel freezer. Sicuramente questo è un metedo drastico nel caso il vostro HD abbia subito dei lievissimi danni nella rimozione non sicura. Ad ogni modo non farete comunque niente solo con questo inusuale metedo. Dovrete procurarvi un buon software che corregga gli errori del file system.

Questo software si chiama PARTITION WIZARD. Tramite questo piccolo tool potrete correggere gli errori del vostro HardDisk in automatico cliccando su “check file system”

hd

Principali (e migliori) distribuzioni Linux

linux

Ormai chi abbia un minimo di dimestichezza con il PC ha almeno una distribuzione linux all’interno delle proprie partizioni del proprio disco del PC.

Sicuramente per chi vuole la ditribuzione più facile, per chi è alle prime armi con il mondo linux, deve scaricare UBUNTU, che si dimostra la più supportata sia per gli aggiornmaenti sia per forum e pacchetti di installazioni aggiuntivi.

ubuntu

Ma ci sono altre numerossisime distribuzioni che si prestano in base alle esigenze specifiche che si hanno. Sotto farò un elenco delle principali e anche delle migliori distribuzioni, in quanto il numero delle distribuzioni è talmente grande che molte non sono da considerare per via del fatto che non sono aggiornate da anni.

Ovviamene consiglio di scaricare la versione Desktop (non quella server) e la versione numero 14.04.03 perché, sebbene la 15.04 sia la più recente, la 14 è priva di bug grossolani. Ricordo inoltre che Ubuntu viene aggiornata semestralmente, per cui si avranno versioni con la dicitura ben precisa in base al mese e l’anno (es: 15.04, 15.10, 16.04, 16.10) e la versione con che esce ogni due anni negli anni pari (es 12.04, 14.04) ha un supporto di aggiornamento online per ben due anni.

http://www.ubuntu-it.org/download

http://www.ubuntu.com/download/desktop

  • – – – – – – – – –

La prima ditribuzione che riporto è OPEN SUSE che, dopo UBUNTU, è quella più facile e user friendly. La differenza sostanziale è nei pacchetti di installazione, dove mentre in ubuntu sono presenti i .deb (che installano i programmi quasi tutto in automatico) in opensuse sono presenti gli .rpm, che potrebbero creare qualche ostacolo per chi ha appena conosciuto linux. Per il resto la ditribuzione famosa per il logo del camaleonte si rileva anche stabile e aggiornata almeno semestralmente.

OpenSUSE_official-logo-color.svg

http://software.opensuse.org/132/en

  • – – – – – – – – –

Dopo OpenSUSE va menzionata CENT OS che si dimostra molto discreta in tutti i punti, aggiornamenti, supporto, facilità d’uso, compatibilità etc. L’unica difficoltà che si può avere è nel sistema di installazione dei pacchetti (YUM).

centos-gif

https://www.centos.org/download/

  • – – – – – – – – –

Non può mancare ovviamene la distribuzione da cui deriva UBUNTU: Debian. Rispetto alla sua derivata Debian si dimostra a tratti più stabile anche se pecca di una grafica non proprio esaltante rispetto a quella di ubuntu

debian

https://www.debian.org/distrib/

  • – – – – – – – – –
  • – – – – – – – – –
  • – – – – – – – – –
  • – – – – – – – – –
  • – – – – – – – – –

tutte le distribuzioni possono essere inserite nella penna usb tramite il software unetbootin disponibile sia per windows che linux.

UNetbootin_icon.svg

http://unetbootin.github.io/

un altro programma alternativo per poter montare un file .iso di un sistema operativo su penna usb è win 32 disc imager. Quest’ultimo è disponibile solo per windows.

icon

http://sourceforge.net/projects/win32diskimager/

miglior software per partizioni PC e USB

Ho avuto modo di provare e testare vari software di partizionamento dei dischi, dal famoso GParted di Linux, al tool standard di WINDOWS 7/8, a Aomei Partition Assistant Free (per windows).

partwiz_200x175

Il migliore è partition wizard di cui si può scaricare

la versione gratuita MiniTool Partition Wizard Free Edition

http://www.partitionwizard.com/

http://download.cnet.com/MiniTool-Power-Data-Recovery-Free-Edition/3001-2094_4-10561431.html?hasJs=n&hlndr=1&part=dl-

oppure comprare la versione Professional Edition.

Questo software (la versione free) si è rilevato il migliore perché, sebbene sia in lingua inglese, è abbastanza comprensibile nei suoi comandi, molto completo per numero di funzioni, chiarezza nell’esposizione dei grafici delle partizioni per disco.

Ma sopratutto Partition Wizard si è rilevato il miglior software (ovvero l’unico) a poter risolvere i problemi che avevo con il mio HardDisk (WD) esterno. Infatti dopo aver staccato l’hard disk senza la rimozione sicura (a causa di una impossibilità di sistema) tutti i sistemi operativi non riuscivano più a rilvearmi l’HD. Persino Gparted di Linux non riusciva a risolvere il problema. Con questo piccolo tool è possibile tramite l’operazione “Check file System” correggere gli errori che si vengono a creare quando si stacca in maniera bruca il proprio HD.

Ovviamente è possibile effettuare numerossisime operazioni tra cui effettuare la “consuetudinaria” formattazione dei dischi con numerosissimi tipi di file system..

hd