Gli strumenti per proteggere la navigazione in internet…

lock-33495_640

firefox-303322_640

Per proteggere la propria navigazione internet ci sono numerosi strumenti che ci vengono in aiuto.

Innanzitutto ci conviene installare il browser di navigazione FIREFOX dal seguente sito https://www.mozillaitalia.org/home/download/

E’ possibile eseguire le successive operazioni anche con altri browser (come chrome oppure opera) ma non tutti, per cui è consigliabile scaricare il browser indicato nel seguente post, che tra l’altro è sviluppato da un team che tiene fede a un progetto mozilla open source, nel quale sono constanti gli aggiornamenti per eventuali bug…

Per poter installare tutti i plug-in dovrete andare su impostazioni di Firefox e poi plug-in

plug-in

e digitate nel form di ricerca di esplora…

Per bloccare tutti i pop-up (le fastidiose finestre che si aprono per la pubblicità e altro…) installate: ADBLOCK PLUS

Adblock-PlusAAA

https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/adblock-plus/?src=search

Mentre per bloccare i tracciamenti verso tutti i siti e verso la propria rete di connesione scaricate GHOSTERY:

ghostery-logo-250 (1)

https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/ghostery/

 

Non vi resta che navigare (entrambi i programmi dovrebbero funzionare senza riavviare il browser)

 

Chi è…Virginia Raggi [Il Personaggio]

caricatura-ritratto-raggi
Caricatura-Ritratto di Virginia Raggi

Virginia Raggi è dal 20 Giugno ’16 il nuovo sindaco di Roma. Ed è – è oltre che ad una news – un fatto storico per la città eterna: è il primo sindaco donna della storia Romana…

La giovane Romana si è presentata inizialmente come i possibili vincitori nei confronti degli altri candidati e poi come favoritissima per il ballottaggio con il candidato del PD, Roberto Giacchetti.

Parliamo subito chiaro: sebbene sia una donna e venga dal movimento 5 stelle (non un partito storico…) il risultato non ha destato grosse sorprese sopratutto per l’attesa di cambiamento che c’era di rinnovare la giunta comunale di una Capitale distrutta dalla corruzione, dalla mal amministrazione e perfino dal mal governo. Ormai Roma aveva raggiunto livelli inaccettabili sopratutto nell’estate del 2015, quando nel mese di Agosto uscì il problema Casamonica, Mafia Capitale, Atac, Blackout Aeroporto, incendi… e tutto in contemporanea… manca qualcos’altro per chiamarlo un disastro?! Se la colpa sia da attribuire solo a Marino (ex sindaco) o all’intera giunta del Partito Democratico poco importa visto che comunque la responsabilità è sempre di qualche  persona che faceva parte del partito di Renzi

E’ ovvio che governare la città eterna è il compito più difficile al mondo e tutti i romani – ma anche i cittadini romani – si aspettano un grande lavoro da parte della giunta del M5S capitanata dalla giovane donna, e che mantengano le promesse fatte nella campagna elettorale nelle ultime settimane.

Le polemiche non sono mancate, nonostante il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo si sia vantato sempre di avere i propri politici immacolati. La Raggi ha controbattuto alle accuse contro di lei sostenendo che era solo fango. Tra le ultime c’è stata la chiamata in incarichi di recupero crediti, nel 2012 e nel 2014, dalla Asl di Civitavecchia. Il reato da parte della pentastellata non starebbe solo nell’aver negato tale proposta ma anche nel aver ricevuto tale offerta in quanto la asl poteva solamente proporre l’incarico a persone iscritte all’albo e il cui nome della Raggi non figurava affato.

Un altra accusa meno recente mossa nei confronti mossa della neo-sindcaco è il curriculum abbastanza singolare nel quale figurava il tirocinio presso lo studio legale ci Cesare Previti, famoso ministro del Governo Berlusconi condannato per il processo Lodo Mondadori.

Insomma un quadro non privo di macchie. Aldilà di tutto si spera che Roma venga governata nel miglior modo possibile anche per una pacifica e ottimale amministrazione con il governo della Nazione.

Anche tutti i principali quotidiani internazionali hanno riportato la notizia come un fatto rilevante e storico per la capitale italiana:

Le Figaro

The Guardian

Il ponte di un pensiero [Bagliori di un visionario]

oresund-905583_1280

Un giovane ragazzo percorreva ogni mattina un ponte della sua città con la propria bicicletta per andare a lavoro. Un giorno si fermò stupito della grande luce che emanava il sole e il suo riflesso. Rifletté per qualche ora e comprese che a volte i ponti dei propri pensieri possono portare molto lontano ma a volte si conosce la strada del ponte e altre volte no… Così spesso si arriva lontano senza neanche conoscere la propria meta e altre volte non si arriva neanche a lasciare il proprio suolo pur conoscendo le destinazioni…

[Bagliori di un visionario]

I ballottaggi del 19 Giugno ’16

ballottaggi

Leggendo tra i tweet della mia home mi è capitato di vederne una che diceva che i canditati di una città si erano votati a vicenda per paura di vincere le elezioni amministrative. Ovviamente era soltanto un’ironia ma un fondo di verità ce l’ha…

Dopo neanche un ora di scrutini si sapevano già i vincitori, e i sorrisi già abbondavano tra quasi tutti i futuri sindaci/amministratori a tal punto che veniva da domandarsi se essi non avessero il peso della responsabilità nel risolvere i tanti problemi che affliggono (anche) le grandi città italiane come Torino e Milano… e non avessero il timore di fare una possibile cattiva gestione della propria città. Così sarebbe meglio vedere un certo timore nella vittoria prima dei risultati elettorali altrimenti si finisce come lo spaccone pavone che per evitare persino il più piccolo timore, arriva oltre la irragionevole abitudine di non degnare neanche la più piccola riflessione nei bivi della vita e finì per tagliarsi tutte le penne del pavoneggiamento.

[Massime Contestualizzate]