Lo scandalo di Asia Argento: da paladina a violentatrice.

jimmy1

Domenica 23 Settembre è andata in onda la prima puntata 2018-2019 di ‘Non è l’Arena‘ (suLA7) , condotto da Massimo Giletti.

Non poteva mancare un argomento di scoop. E così alla prima puntata, dopo aver parlato di politica con l’ospite (in collegamento) Matteo Salvini, si è passato a parlare dello denuncia del giovane Jimmy Bennett nei confronti di Asia Argento per una violenza subita (dal giovane attore americano!!)

Dopo mezz’ora Bennett ha anche affermato di non sentirsi a suo agio perché Giletti ha portato la trasmissione su un brutta piega. Sebbene si possa discutere su tale cosa, certo è che Giletti ha sfruttato il giovane attore americano per aprire la nuova edizione della sua trasmissione con una vicenda molto seguita, sulla quale per altro Giletti ha difeso sempre e comunque Asia Argento facendosi paladino di patriottismo e cavaliere verso la donna, sebbene questa volta i ruoli sono totalmente (e inusualmente) ribaltati.

Nella trasmissione è stato mandato in onda anche un intervento (registrato) di Marco Travaglio che difende senza molti giri di parole l’attrice Italiana. Cosa abbastanza insolita per il giornalista del Fatto Quotidiano, che generalmente è sempre un giurista impeccabile e questa volta si è lasciato andare a degli arronzamenti giuridici sostenendo che Jimmy Bennett avrebbe compiuto 18 anni dopo qualche mese e che comunque risulterebbe difficile la meccanica della violenza per uomo, oltre che al danno morale. Travaglio comunque conclude la sua difesa dicendo che si può non essere d’accordo sulla sua tesi lasciando trapelare che la sua sia solo un azione dettata più dal buon senso e dal cuore e non dalla legge.

Domenica sera prossima (30 Settembre ’18) Asia Argento sarà in trasmissione da Giletti per dire la sua.

Aldilà di quello che dirà l’attrice italiana a sua difesa, per scagionarsi anche da complicazioni lavorative (considerando che rischia la conduzione di Xfactor come giudice, oltre che alla sua carriera futura) risultano strane molte cose. Per qualche motivo rimanere in silenzio fino ad ora quando se ne sono dette di tutti i colori?! Sebbene la vicenda possa essere tutta una montatura di Bennett per colpire ad esempio il genere femminile in un momento in cui lo scandalo di Weinstein aveva scandalizzato tutta l’america, e quindi essere stato pressato a fare una denuncia su un ipotetica pseudo violenza, la difesa di Asia Argento rimane imbarazzante: sesso a pagamento, sotto ubricatura, sotto potere lavorativo, e fingendosi la paladina del movimento metoo per la violenza sulle donne.

Ad oggi infatti gli unici ad aver preso la difesa di Asia Argento sono stati i giornalisti e i fan oltre al padre che ha preso parola soltanto negli ultimi giorni. Oltre questo il nulla più totale.  E l’invito dell’attrice Italiana sembra sempre più un ancora di salvezza per non perdere la partecipazione a Xfactor come Giudice.

La manovra politica del governo M5S-Lega

Con l’inizio di settembre riparte il lavoro, la scuola e anche la politica… dopo un estate travagliata…

I temi della politica sono quelli che c’erano prima dell’inizio dell’estate e che stanno anche sul contratto di governo firmato formalmente dalla coalizione di Governo. [Per scaricare il contratto basta cliccare qui]

Ormai sono poco più di tre mesi che il governo è in carica, dal 1° Giugno con l’esattezza; già si profila una rivoluzione nella politica italiana perché ad oggi l’unico ostacolo del governo sembrano solo gli economisti con i loro bilanci di governo tra deficit, debito, pil, etc…

Infatti negli ultimi giorni il ministro dell’economia Giovanni Tria ha dichiarato che la proposta del reddito di cittadinanza è una manovra che neccesita di una quantità enorme di denaro pubblico che sbilancerebbero il rapporto pil-deficit con ripercussioni sull’economia nazionale. I sostenitori del reddito di cittadinanza (per lo più quelli del movimento cinque stelle) sostengono invece che implicherebbe solo benifici per l’economia o al massimo sforando di un piccola percentuale del 3% sul deficit. Altri interventi come quello della pensione a quota cento non si esimono dal prelievo di soldi anche se ovviamente con un peso nettamente minore.

Ma ecco le principali riforme oggetto del dibattito:

 

01] REDDITO DI CITTADINANZA

Il reddito di cittadinanza è un intervento che consente a tutti gli abitanti (che hanno cittadinanza italiana) di percepire un reddito mensile per il proprio sostentamento.
QUESTIONE NEGATIVA: Il reddito di cittadinanza viene visto da alcuni come un modo per starsene a casa e disincentivare alcune persone a non trovare lavoro. Inoltre da molti viene visto con una diseguaglianza tra chi lavora e chi invece è o momentaneamente disoccupato o chi è proprio senza lavoro; quest’ultima idea è ben diffusa al nord dove ovviamente la disoccupazione è nettamente minore che al sud, dove invece il reddito di cittadinanza è visto come un regalo miracoloso del governo.
QUESTIONE POSITIVA: Per altri invece aiuterebbe a sostenere le spese per le quali trovare proprio il lavoro, si pensi per esempio le persone che viaggiano per andare a fare i concorsi fuori regione oppure sostenere i colloqui di lavoro. Inoltre gli economisti affermano che il reddito di cittadinanza aiuterebbe a far crescere il mercato interno con la maggiori spese.
IL REDDITO DI CITTADINANZA NEGLI ALTRI PAESI: nel resto dell’europa il reddito di cittadinanza è presente in tutti i paesi europei tranne che in Italia e in Grecia: incredibile ma vero!!! Il reddito percepito varia di molto da paese a paese: si passa dalle 1325€ della Danimarca fino ad arrivare ai 382€ della Germania. In gran parte dei paesi la quota base è percepibile per un tempo indeterminato a patto di dimostrare una serie di requisiti come disoccupazione, iscrizione alle liste lavorative, etc…

 

02] PENSIONI DI CITTADINANZA

Le pensioni di cittadinanza in questo caso si riferiscono alle pensioni minime che il cittadino deve percepire. Il governo vorrebbe portare la quota a 790€ che consentirebbe a tutti di avere un sostentamento dignitoso che al momento non si ha invece con le pensioni inferiori ai 700€. Le pensioni di cittadinanza sono ben viste da tutti perché molti italiani fanno fatica con le attuali pensioni minime italiane.

 

03] PENSIONI QUOTA CENTO (ABOLIZIONE DELLA RIFORMA FORNERO)

Questione molto sentita da tutti. La legge Fornero è una legge disastrosa che viene da anni accusata di aver rovinato il lavoro degli italiani. L’intento di Salvini è quello di portare in anticipo alla pensione mezzo milione di italiani facendo risparmiare loro qualche anno di lavoro e consentendo di liberare mezzo milioni di posti lavoro.

 

04] STOP ALL’IMMIGRAZIONE

Proposta condivisa prevalentemente dalla Lega. Qui si incontrano i limiti imposti da accordi dell’unione europea e infatti il ministro dell’interno e vice premier Matteo Salvini si è scontrato con parecchi ministri dell’unione europea. Ad oggi comunque lo sbarco dei clandestini si è ridotto del 87% rispetto all’anno precedente, il 2017.

 

05] CONDONO

Il condono non è altro che la cancellazione delle cartelle esattoriale per tutti i cittadini che non sono stati in grado di pagare le tasse perché realmente in una condizione di impossibilità a pagarle. Ovviamente il condono va fatto con un tetto (soglia) di soldi con il quale fare il condono solo ad un numero ristretto di cittadini. Questo per varie ragioni: sia perché le casse dello stato non permetterebbero dei condoni con tetti enormi e sia per non incentivare i cittadini ad aspettare un futuro (seppur lontano) con un ulteriore condono con il quale non pagare o comunque evadere.

Qui sono invece presenti le principali proposte del movimento cinque stelle:

 

CR7 esordisce in Champions con la Juve con un espulsione ingiusta: surreale!

Tears CR7 with Juve
Tears CR7 with Juve

Valencia Juventus del 19 Settembre 2018 è l’esordio in Champions League per Cristiano Ronaldo con la maglia della Juventus. Non poteva andare peggio… espulsione diretta dopo 29′ di gioco per un episodio di lite con l’avversario.

Il fallo (o il gesto) è completamente inesistente! E anche un interpretazione diversa darebbe al cartellino giallo una punizione severa per un intervento come quello del fuoriclasse portoghese, figuriamoci il rosso: decisione completamente sbagliata sotto ogni punto di vista.

Dopo l’estrazione del cartellino rosso, CR7 è scoppiato in lacrime gridando all’arbitro NADA (in spagnolo niente) per indicare che non aveva fatto assolutamente niente. Con 10 uomini la Juventus riprova a giocare, sperando che l’arbitro non combini un’altra delle sue. Ma i colpi di scena non finiscono qui perché dopo l’espulsione assurada piovono sul campo da gioco la bellezza di tre rigori, fortunatamente 2 a favore della Juve che le permettono di vincere il match, seppur in 10 uomini.

Anche se la vittoria porta con se un addolcimento dell’amarezza dell’espulsione (che rimane ingiusta in qualsiasi caso) il problema dell’autorevolezza nel panorama internazionale rimane un problema: e ci auguriamo che non sia un segnale che anche questa volta episodi arbitrali possano influire negativamente sul cammino della vecchia signora, come accadde l’anno scorso in più di una partita ed anche con lo stesso Real Madrid.

L’episodio è stato commentato da granparte dei giornalisti di RAI1 che l’hanno definita sbagliata, esagerata, ingusta… e spesso ci si trova a dover affrontare anche i dubbi dovuti alla perplessità dell’accaduto perché la cosa è talmente surreale da domandarsi perché abbia deciso questo l’arbitro (o meglio l’asistente di porta). L’assistente di porta è un certo Fritz mentre l’arbitro è il tedesco Felix Brych. Ad oggi purtroppo il VAR (la tecnologia che aiuta gli arbitri per gli episodi dubbi) oltre al campionato italiano, è stata adottata solo dalla FIFA e non dalla UEFA che organizza invece tornei per club.

Ovviamente tutti i quotidiani e i siti sportivi italiani hanno riportato l’eclatante ingiustizia, anche se i più l’hanno velata dalla cofortante vittoria. I quotidiani spagnoli invece come marca o come el mundo hanno del tutto ignorato lo scandaloso episodio anzi hanno giustificato l’epulsione per dei presunti episodi precedenti a quello in questione, più volte redarguiti dall’arbitro.

Che dire più?!

ALLUCINANTE

CR7 si sblocca: arrivano i primi gol (doppietta)

img of homepage Cristiano Ronaldo
img CR7 homepage

Il 16 Settembre 2018, con la partita a Torino nell’Allianz Arena, Cristiano Ronaldo si sblocca segnando una doppietta decisiva per la vittoria della Juve contro il Sassuolo: 2-1.

L’attesa era grande, considerando che il giocatore portoghese è probabilmente il giocatore più forte al mondo (o forse secondo solo a Messi, fate voi…) con una marea di gol nella Liga Spagnola.

match

Intediamoci: il campionato Italiano è tutt’altra cosa rispetto a quello spagnolo,  il gioco è totalmente diverso constrigendo gli attaccanti ad una maggiore fatica nel segnare in rete, sopratutto perché le piccole squadre italiane giocano chiudendosi spesso in difesa e scoprendosi il meno possibile in attacco.

Certo è che CR7 non è solo un attenzione (o attrazione) italiana, perché ormai il calcio italiano viene seguito in tutto il mondo anche solo per un giocatore, per il proprio idolo, o spesso per il proprio calciatore che ci fa sognatore il fine settimana o infrasettimanalmente in Champions. Infatti marca.com il sito del quotidiano spagnolo riporta sul web ben tre articoli inerenti al fenomeno porteghese.

Già perché probabilmente tutto nacque da quella incredibile rovesciata segnata proprio contro la Juventus nell’andata dei quarti di finale di Champions League. Allora la realizzazione fu a dir poco marziana perché rimarrà negli annali del calcio come uno dei gol più belli di sempre. Oggi tutti i tifosi della Juve – ma anche i tifosi del Calcio e dello sport – sperano in qualche altra magia miracolosa al limite dell’umano che possa finalizzare sopratutto una vittoria della Champions League che rimane stregata ormai da troppo tempo con tutte le finali perse…

La Juve a inizio Luglio cominciava ad avviare le trattative per l’acquisto del Campionissimo che inizialmente risultavano inverosimili perché il Calcio italiano: da tempo non vedeva l’arrivo di un campione di questo calibro, sopratutto per i sempre più decadenti risultati in champions league, dove solo la Juve riesce ad avere un qualche risultato concreto (negli ultimi cinque anni con il ranking… ) dando così anche un contributo a livello nazionale e constrigendo la uefa a prendere le prime 4 squadre delle serie a e non 3… Ad ogni modo l’acquisto di CR7 risulta uno dei più costosi di sempre e si spera che l’investimento sia valso a qualcosa… se non altro i grandi VIP hanno il pregio di far guadagnare le squadre anche solo con il merchandising, tramite magliette, gadget e qualsiasi altra cosa che possa far riferimento alla squadra e al fuoriclasse.

Ci attende un campionato strepitoso…