HERBALIFE: l’eccellenza dell’alimentazione con il disastro del sogno di venditore.

herbalife-logo

Herbalife negli ultimi anni è diventato leader mondiale degli integratori alimentari, utilizzati sia come un mezzo per dimagrire che per un vero e proprio integratore di vitamine e proteine, sopratutto per lo sport.

Il testimonal più noto dell’azienda americana è Cristiano Ronaldo. Il calciatore più popolare del mondo collabora nella sponsorizzazione dei prodotti dal 2013 e negli ultimi anni gli è stato dedicato anche un prodotto specifico (una bevanda) come integratore sportivo: il CR7 DRIVE. La collaborazione tra l’azienda di Los Angeles e il calciatore portoghese durerà fino al 2021.

Aldilà delle sponsorizzazioni mondiali del fuoriclasse portoghese sono tantissime altre le collaborazioni del passato di altri atleti italiani e non: Karolina Kostner, Tania Cagnotto, Arianna Fontana e tante altre… Ma ci sono anche sponsorizzazioni con i comitati degli sport come il CONI e la FEDERAZIONE ITALIANA DI NUOTO. Indubbiamente negli ultimi anni, grazie sopratutto ai i social e quindi alla rete, i prodotti herbalife hanno visto crescere la loro popolarità se non altro perché le testimonianze di dimagrimento oppure di massa muscolare vengono diffuse con maggiore efficacia con le immagini…

Io faccio uso di herbalife dal lontano 2004 e conoscono i prodotti dai primi anni 2000. All’epoca c’erano ancora i distributori che cercavano di vendere i prodotti con semplici volantini o annunci nelle bacheche degli edifici. Un cambio drastico influenzato sopratutto dal cambiamento sociale e tecnologico.

Chi si avvicina a Herbalife spesso lo fa pensando a due motivazioni: il benessere fisico e la possibilità di diventare un venditore milionario.

  • Il benessere fisico è spesso raggiungibile con una costanza nell’assimilazione dei prodotti, accompagnata ovviamente da una limitazione dei cibi più nocivi e grassi, e anche – per chi ha difficoltà nel perdere peso o vuole avere un fisico eccellente – ad una attività fisica quotidiana.
  • La possibilità di diventare un venditore milionario invece attrae molti anche se in realtà entrare nel meccanismo di venditore è molto difficile perché Herbalife prevede quello che viene definito Marketing Piramidale, un sistema tipico di marketing americano nel quale il venditore ha de clienti (che a sua volta possono diventare venditori) e fa capo a un suo sponsor che anche lui è un venditore-distributore.

Indubbiamente l’eccellenza de prodotti è garantita sopratutto se si raffrontano con decine di prodotti che si trovano al supermercato oppure su internet o addirittura come per herbalife con i suoi distributori. A volte però si rischia di prendere alla leggera l’assunzione di queste sostanze contando esclusivamente sulla loro qualità e a volte anche dalla incompetenza dei distributori che vendono questi prodotti rischiando di far sballare alcuni valori nutrizionali. Ad esempio il THE’ concentrato diluibile nell’acqua può aumentare notevolmente la pressione sanguigna se si esagera con le dosi (1 cucchiaino da caffè) oppure le barrette proteiche possono appesantire i reni se ne fa un uso quotidiano non accompagnato da un intensa idratazione.

I venditori più fortunati possono raggiungere anche guadagni da capogiro, sebbene non se ne contino molti da città a città. La fortuna consisterebbe nel crearsi una buona prima linea di venditori che a loro volta abbiano una montagna di venditori, sia a livello orizzontale che a livello piramidale. In sostanza la fortuna sta nel trovare buoni venditori che creano a loro volta le loro piramidi di marketing. Una cosa non semplice ovviamente, sopratutto se non si ha il carattere di portare l’esempio quotidiano dei benefici dei prodotti, ma anche di avere un vita attiva, sportiva, social, e tanto altro… Il sogno del venditore herbalife spesso rientra in quel famoso sogno americano con il quale si da la possibilità a tutti di diventare milionario ma che poi solo pochi raggiungono la meta, per capacità, circostanze, fortuna e altro…

I prodotti hanno un costo medio-alto per prezzi di alimenti anche se c’è da considerare che sono oltre ad integratori anche dei prodotti di benessere. Il loro prezzo diminuisce quando la qualifica di distributore sale man mano nella gerarchia della piramide. La cosa vantaggiosa è che i guadagni di Herbalife sono già detratti da tasse per contributi e altro, avendo tutto al netto…

Spesso capita di incontrare vere e proprie persone fanatiche del proprio lavoro herbalife e del proprio stile di vita tanto che molti vedono il mondo herbalife come una setta o come un mondo di nicchia lontano dalla realtà o lontano comunque dalla vita quotidiana. Sicuramente vedere distributori herbalife milionari incute invidia e spesso anche perplessità nel meccanismo. Sebbene molti si avvicinino ad esso per curiosità, per interesse o anche per necessità, una buona parte lasciano tutto dopo una prima esperienza, per aver avuto forse anche aspettative troppo elevate al proprie possibilità.

Ad oggi comunque la società è solidamente quotata in borsa e con un fatturato da milioni di euro. Negli scorsi anni, tra il 2012 e il 2016 le accuse giudiziarie mosse all’azienda americana non hanno scalfito la sua solidità, sebbene le accuse provenissero da tutto il mondo accusando sia la scientificità dei prodotti che il sistema piramidale di marketing.

Herbalife è di sicuro una azienda consolidata nel campo dell’integrazione alimentare ma non dimenticatevi mai di mangiare anche tutto ciò che trovate naturale sulla tavola della vostra cucina… Il famoso frullato (Formula 1) che è il prodotto di punta e maggiormente utilizzato per la dieta di fitness a mio avviso può sostituire solo un pasto della giornata. Inoltre i prodotti aiutano molto ma non sono sicuramente miracolosi, quindi cercate di avere una vita sana e bilanciata.

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s