Le Elezioni Europee (26Maggio’19): … un traguardo che potrebbe illudere!

elezioni-europee-2019

Il 26 maggio si terranno in tutta italia le elezioni europee per votare i nostri politici che ci rappresenteranno al parlamento europeo. Una tappa molto importante, sopratutto in considerazione dell’andazzo degli ultimi anni, nei quali l’Italia è stata succube del peso politico di altri paesi europei, primi fra tutti la Germania e la Francia. Molti partiti hanno riposto molte risorse per questa tappa, facendo grandi campagne elettorali in tutta Italia, come Matteo Salvini, che stando fino ad ora ai sondaggi sembrerebbe il partito con le migliori chance. Il vice Premier Salvini infatti ha fatto un vero e proprio tour in tutta Italia. Sebbene però le elezioni europee siano importante non c’è da dimenticarsi che questa tappa europea potrebbe dare possibilità ai partiti che arriveranno secondi, affermando il principio di alternanza della Politica. Non dimentichiamoci infatti che alle europee del 2014 Matteo Renzi riuscì ad arrivare ad un consenso del 40% vedendosi poi 3 anni dopo distruggere quanto aveva creato nei primi anni e rimanendo a mani vuote nel parlamento italiano, forse quello conta di più…

 

Mi metto comunque le istruzioni per il voto di Domenica:

 

COME SI VOTA ALLE EUROPEE

L’elettore esprime il suo voto in una scheda di colore rosso. L’elettore esprime il proprio voto tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta. È possibile esprimere fino a un massimo di tre preferenze, scrivendo il nome e il cognome o solo il cognome nelle apposite righe poste a fianco del rettangolo che contiene il contrassegno della lista
votata, (cognome e nome nel caso ci siano candidati omonimi). Nel caso di più preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda e della terza preferenza. Non è ammessa
l’espressione del voto con indicazioni numeriche. I voti di preferenza si esprimono scrivendo nelle apposite righe, tracciate a fianco e nel rettangolo contenente il contrassegno della lista votata, il nome e cognome, o solo il cognome dei candidati scelti, compresi nella lista medesima. In caso di stesso cognome tra i candidati, va scritto nome e cognome.

Un pensiero su “Le Elezioni Europee (26Maggio’19): … un traguardo che potrebbe illudere!

  1. Il problema di questa Europa e la nascita dei cosiddetti sovranismi è proprio la totale mancanza di unione politica che la caratterizza da sempre (e sempre la caratterizzerà)! Infatti fino ad ora paesi politicamente forti come Francia e Germania hanno imposto le LORO regole agli altri, caratterizzati da governi totalmente assoggettati agli interessi esteri (vedi alla voce Renzi e simili)! Ed è chiaro al di là di ogni ragionevole dubbio che un’altra Europa NON è possibile, soprattutto oggi che perfino la Francia di Macron, devastata economicamente dall’euro germanocentrico, ha preso le distanze dalla Merkel! La gente non può che chiedere di tornare ad un modello politico che li rappresenti, cioè che sia essenzialmente democratico, le mire coloniali dell’800 non possono che fare danni sociali ed economici irreparabili come i fatti del ventennio ddell’euro hanno dimostrato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...