The Best Text/SourceCode Editor for Windows

 

notepadplus

NOTEPAD++

Notepad ++ is an evolution of the classic windows notepad, with which you can write documents in txt, ie notes. It is a very light software and can also be used to view and write source codes. It recognizes a vast amount of file formats. If you want to write only source code I recommend sublimetext, but notepad should not be missing on your computer because it can always be useful.

https://notepad-plus-plus.org/downloads/

 

 

sublimetext

SUBLIME-TEXT

Sublime Text is a sophisticated text editor for code, html and prose – any kind of text file. You’ll love the slick user interface and extraordinary features. Sublime Text may be downloaded and evaluated for free without an expiration time limit, however a license must be purchased for continued use.

http://www.sublimetext.com

 

 

bracketsicon

BRACKETS

As a better alternative to Sublimetext, ie as a pure sourcecode editor, brackets is the best software. It’s free (opensource) and allows you to view the live preview. Because of the consistent graphics it can run a little slow.

http://brackets.io

 

 

geanyicon

GEANY

Geany is a small and lightweight Integrated Development Environment. It was developed to provide a small and fast IDE, which has only a few dependencies from other packages. Another goal was to be as independent as possible from a special Desktop Environment like KDE or GNOME – Geany only requires the GTK2 runtime libraries.

https://www.geany.org

 

 

🎵 Mahmood – Barrio

 
Dicevi sempre: “Vattene via che non mi importa più di te”
Che te la scrivo a fare una poesia se brucerai le pagine?
Leggeri come elefanti in mezzo a dei cristalli
Zingari come diamanti tra gang latine
Morire, morire per te, eh, non serve a nulla perché, eh
Lascerò il mare alle spalle cadendo su queste strade
Ti chiamavo, mi dicevi

Cercami nel barrio, come se
Come se fossimo al buio, nella notte vedo te
Casa mia mi sembra bella, dici non fa per te
Però vieni nel quartiere per ballare con me

Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre

Guido veloce, cambio corsia, ma non per arrivare a te
Se devo scalare la tua gelosia, preferirei una piramide
Bevevo acqua con OKi soltanto per calmarmi
Giocavo coi videogiochi per non uscire
Morire, morire per te, eh, non serve a nulla perché, eh
Lascerò il mare alle spalle cadendo su queste strade
Ti chiamavo, mi dicevi

Cercami nel barrio, come se
Come se fossimo al buio, nella notte vedo te
Casa mia mi sembra bella, dici non fa per te
Però vieni nel quartiere per ballare con me

Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre

Sai che l’ultimo bacio è più facile
Poi cadiamo giù come Cartagine
Mai, non sparire mai come Iside
Mai, mai

Cercami nel barrio, come se
Come se fossimo al buio, nella notte vedo te
Casa mia mi sembra bella, dici non fa per te
Però vieni nel quartiere per ballare con me

Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre il barrio

🎵 The Kolors ft. Guè Pequeno – Los Angeles

 

LYRIC

Sembra che parlo con il muro
Facciamo a gara a chi è più duro
Mi serve stare lontano
Lontano da te
Sì te ne ho dette di cazzate
Diglielo pure alle tue amiche
Quelle che fanno paura
Paura anche a te
E la sigaretta vorrei non finisse più
Quante notti in bianco dentro a un calice
Forse non ci andremo più
Io e te a Los Angeles
Sai quando ridi ma in realtà vorresti piangere
L’ultimo drink e torno a casa senza te
G-U-E
Su questo aeroplano
Dall’alto Milano è così piccola e bella
Che mi ricorda te
È come se fosse sul palmo della mia mano
Ma se lo stringo ho soltanto un drink vuoto e cenere
Dici che sono bravo solo quando dormo
Un altro euro, un altro giorno
Colpa di quello che mi gira attorno
Sono rimasto sottofondo
Senza senno, senza sonno
L-A, sto volando, posto 1A
Con lei, tu rimani con qualcuno là
Ok, c’est la vie, la mia vita
Brucia in fretta come una siga
E la sigaretta vorrei non finisse più
Quante notti in bianco dentro a un calice
Forse non ci andremo più
Io e te a Los Angeles
Sai quando ridi ma in realtà vorresti piangere
L’ultimo drink e torno a casa senza te
Ci credi che a volte
Vorrei chiederti come stai
Ma poi non lo faccio mai
Sfidando la notte
Cercando risposte lo sai
Molto meglio non averle mai
Quante notti in bianco dentro a un calice
Forse non ci andremo più
Io e te a Los Angeles
Sai quando ridi ma in realtà vorresti piangere
L’ultimo drink e torno a casa senza te