NOMOFOBIA (“no-mobile-phone”-fobia)

angel

Lo smartphone è diventato il nostro oggetto inseparabile, forse anche più del portafogli, considerando che ormai alcune cose al supermercato si pagano persino con il cellulare.

Ed ecco che tra i nuovi neologismi c’è la parola nomofobia che sarebbe l’acronimo inglese di no-mobile-phone-fobia, cioè la paura di non avere più la connessione con internet o il telefono scarico.

Una fobia che ci isola del tutto dai contatti reali e umani che man mano si stanno sempre più perdendo… rimando dipendenti persino nel comunicare nelle situazioni sentimentali.

Addirittura la nomofobia ci costringe a tenere il cellulare acceso anche di notte, con ripercussioni anche sulla nostra salute fisica oltre che mentale. I dati più significativi si registrano nello stato mentale nel quale si perdono la concetrazione e l’attenzione mentre svolgiamo mansioni di qualsiasi tipo.

La dipendenza dallo smartphone è seconda sola a quella dell’hashish.

Lo studio ha rilevato che quasi il 53 % degli utenti di telefono cellulare in Gran Bretagna tendono a mostrare uno stato ansioso quando “perdono il loro cellulare, esauriscono la batteria o il credito residuo o non hanno copertura di rete”. Lo studio ha rilevato che circa il 58 per cento degli uomini e il 48 per cento delle donne soffrono di questa fobia, e che un altro 9 per cento è stressato quando il cellulare è fuori uso.
Lo studio ha esaminato 2.163 persone: il 55 per cento degli esaminati citavano il bisogno di tenersi in contatto con amici e familiari come causa principale dello stato ansioso che li assale quando non possono usare il cellulare. Esso ha inoltre rilevato che i livelli di stress indotto mediamente dalla nomofobia sono paragonabili a quelli indotti dalla “tremarella del giorno delle nozze” o a quelli di quando si va dal dentista. Il dieci per cento degli intervistati ha detto di avere necessità di essere rintracciabile in ogni momento per motivi di lavoro.

 

Migliori software di editing immagini/foto

 

editing

Ecco una lista dei migliori software (sia free che a pagamento) dei migliori software per l’editing di immagini e foto con le quali potete effettuare modifiche, ritocchi, disegni etc…

01] PAINT.NET [free]

https://www.getpaint.net/download.html

paint.net

Sebbene il nome possa illudere sulla sua semplicità in realtà è un valido software con il quale disegnare o anche effettuare operazioni di foto ritocco. E’ possibile scaricare anche dei plug-in facilmente installabili con i quali applicare particolari effetti grafici.

 

02] KRITA [free]

https://krita.org/en/download/krita-desktop/

krita

Uno dei migliori software per disegnare. Forse non sarà paragonabile ai software adobe ma per essere un software free è più che soddisfacente.

 

03] GIMP [free]

https://www.gimp.org/downloads/

gimp

Un software dalle potenzialità immense. E’ possibile utilizzarlo sia per il disegno che per il fotoritocco tranne per la grafica vettoriale. Unica pecca è che potrebbe risultare un pesante nella farlo girare su qualche PC.

 

04] inkscape [free]

https://inkscape.org/it/release/inkscape-0.92.4/

inkscape

E’il software per la grafica vettoriale FREE (GRATIS). E’ l’unica alternativa ad Adobe Illustrator.

 

05] adobe illustrator [commercial]

illustrator

Il software per la grafica vettoriale per eccellenza. Si possono creare disegni artistici di notevole fattura ma rimane comunque un software a pagamento, un ostacolo per molti che vogliono iniziare a cimentarsi con il disegno digitale.

 

06] adobe photoshop [commercial]

PS

Il software più conosciuto al mondo. Include effetti grafici e strumenti di fotoritocco non sostituibile da nessun altro software. Per un lavoro professionale Photoshop risulterà difficilmente sostituibile.

 

 

 

Le Primarie 2019 del PD: vince Nicola Zingaretti…

Zingaretti
Nicola Zingaretti (Fratello del noto attore di Montalbano) attuale Presidente della Regione Lazio vince le Primarie del PD (Partito Democratico) del 3 Marzo, diventando il nuovo segretario.

Le primarie 2019 del Partito Democratico danno la vittoria a NICOLA Zingaretti, attuale Presidente della Regione Lazio. Le votazioni del PD del 3 Marzo danno quindi il titolo di Segretario nonché leader del partito di Sinistra.

Se qualcuno avesse dei dubbi sulla possibile vittoria del politico romano, nonché fratello del famoso LUCA Zingaretti, attore di Montalbano, si deve rincredere non poco.

Gli altri due candidati sin da subito non sono apparsi all’altezza, sia per le proposte che per i ruoli ricoperti. Giacchetti era il candidato perdente delle amministrative comunali del 2016 mentre Martina è stato il “rimpiazzo” del dopo Renzi dopo il burrascoso periodo del referendum e sopratutto della sconfitta delle elezioni del 4 Marzo dello scorso anno.

Sebbene Nicola Zingaretti sia un possibile leader di rilancio della segreteria del Partito, la situazione per il partito di Sinistra appare piuttosto complicata, sopratutto in previsione delle elezioni europee del 2019, che danno in netto vantaggio la Lega e subito a seguire il M5S su tutti gli altri partiti: FI, Fratelli d’Italia, PD etc…

Aldilà delle speranze riposte in Zingaretti, sia come presidente della regione Lazio che come segretario del PD e quindi come leader di un alternativa alla Lega e al M5S, l’analisi sul suo lavoro politico, sopratutto da commissario straordinario alla sanità (eletto nel 2013) non promette niente di buono: il servizio pubblico sia stato sistematicamente depauperato, a tutto vantaggio di strutture private (e in particolare cattoliche). Il modello Formigoni applicato nel Lazio. Per la sanità pubblica esistono solo razionalizzazione e tagli di spesa, mentre per quella convenzionata (cattolica) denaro a pioggia, senza limiti.

Per ulteriori approfondimenti:

http://temi.repubblica.it/micromega-online/sanita-modello-zingaretti/

 

LOREDANA BERTÈ – Cosa ti aspetti da me

Musicalmente questa canzone è eccezionale… Non a caso tra i compositori figura Gaetano Curreri, front-man degli STADIO. La canzone proposta a Sanremo, sta scalando le posizioni delle hit…

TESTO
C’è qualcosa che non va
Per essere seduti qui
Per dirsi almeno
E dire almeno le cose inutili
Che ti sembra vero solo se
Doveva andare poi così
Che vuoi dare tutto
Vuoi dare tutto e resti lì
Ed io ci credevo
Ed io ci credevo, sì
Ci vuole soltanto una vita
Per essere un attimo
Perché ci credevi
Perché ci credevi, sì
Ti aspetti tutta una vita
Per essere un attimo
Che cosa vuoi da me
Che cosa vuoi da me
Cosa ti aspetti dentro te
Che tanto non lo sai
Tanto non lo vuoi
Quello che cerchi tu da me
Che cosa vuoi per me
Che cosa vuoi per te
Cosa ti aspetti in fondo a te
C’è qualcosa che non va
E tutto poi finisce qui
Puoi fare a meno
Di fare almeno le cose facili
Se è vero poi più vero è
Se va bene, va bene così
E fragile, fragile resti lì
E io ci credevo
Io ci credevo, sì
Ci vuole soltanto una vita
Per essere un attimo
E tu ci credevi
Tu ci credevi, sì
Ti aspetti tutta una vita
Per essere un attimo
Che cosa vuoi da me
Che cosa vuoi da me
Cosa ti aspetti dentro te
Che tanto non lo sai
Tanto non lo vuoi
Quello che cerchi tu da me
Che cosa vuoi per me
Che cosa vuoi per te
Cosa nascondi dentro di te
Ma io non posso credere che
Che esista un altro amore
Che esista un altro amore come te
Ma io non posso credere che
Esista un altro amore
Esista un altro amore
Che cosa vuoi da me
Che cosa vuoi da me
Cosa ti aspetti tu da me?
Che tanto non lo sai
Tanto non lo vuoi
Quello che cerchi tu da me
Che cosa vuoi per me
Che cosa vuoi per te
Cosa nascondi negli occhi te
Che cosa vuoi da me?
Compositori: Gaetano Curreri / Gerardo Pulli / Piero Romitelli
Testo di Cosa ti aspetti da me © Sony/ATV Music Publishing LLC

GENESIS – Follow you Follow me: Sigla…

Per chi non l’avesse riconosciuta è la sigla di pomeriggio cinque…

LYRIC
Stay with me,
My love I hope you’ll always be
Right here by my side if ever I need you
Oh my love
In your arms,
I feel so safe and so secure
Everyday is such a perfect day to spend
Alone with you
I will follow you will you follow me
All the days and nights that we know will be
I will stay with you will you stay with me
Just one single tear in each passing year
With the dark,
Oh I see so very clearly now
All my fears are drifting by me so slowly now
Fading away
I can say
The night is long but you are here
Close at hand, oh I’m better for the smile you give
And while I live
I will follow you will you follow me
All the days and nights that we know will be
I will stay with you will you stay with me
Just one single tear in each passing year there will be
I will follow you will you follow me
All the days and nights that we know will be
I will stay with you will you stay with me
Just one single tear in each passing year…
Compositori: Anthony George Banks / Mike Rutherford (gb) / Phil Collins
Testo di Follow You Follow Me © Concord Music Publishing LLC
TRADUZIONE TESTO

Resta con me
Il mio amore, spero che tu ci sarai sempre
Proprio qui al mio fianco, se io avrò mai bisogno di te
Oh amore mio

Nelle tue braccia
Mi sento così salvo, e così sicuro
Ogni giorno, è un giorno così perfetto da passare
Solo con te

Ti seguirò, mi seguirai?
Tutti i giorni e le notti in cui sapevamo sarebbe stato
Resterò con te, resterai con me?
Una sola lacrima per ogni anno trascorso

Con il buio
Adesso vedo perfettamente
Tutte le mie paure, vanno alla deriva così lentamente ora
Dissolvendosi

Posso dire
La notte è lunga, ma tu sei qui
Chiudi la mano, oh io sono migliore per il sorriso che mi dai
Mentre vivo

Ti seguirò, mi seguirai?
Tutti i giorni e le notti in cui sapevamo sarebbe stato
Resterò con te, resterai con me?
Ci sarà una sola lacrima per ogni anno trascorso

Ti seguirò, mi seguirai?
Tutti i giorni e le notti in cui sapevamo sarebbe stato
Resterò con te, resterai con me?
Una sola lacrima per ogni anno trascorso

Ti seguirò, mi seguirai?
Tutti i giorni e le notti in cui sapevamo sarebbe stato
Resterò con te, resterai con me?
Una sola lacrima per ogni anno trascorso