#correttorecospiratore L’hashtag che è spopolato su twitter…

pistol

Oggi, 3 Novembre 2018, come hashtag del giorno che generalmente popola twitter per occupare chi si diletta in versi o riflessioni è spuntato #correttorecospiratore come l’emblema degli errori che non vengono corretti dal nostro dispositivo che può incappare in gaffe di non poco conto. Eccone alcuni:

Sono obliterato di impegni

devi soffrire come ho soffritto io

Aspetto un tuo massaggio

Ti giuro, non volevo offenderti! Sucami

Io ti ano!

… e tantissimi altri errori riportati come errori ironici! Anche alcuni noti quotidiani online hanno parlato della notizia, probabilmente sia per quantità sterminata di twitt che per l’ironia molto insolita, persino per un social, dove spesso si dice tutto anche con linguaggi al limite della decenza!

 

Mentre Fedez lancia il suo nuovo singolo… Andrea Bocelli è nella posizione n°1 inglese (prima volta nella storia per un italiano)

si
SI – Andrea Bocelli

Il 2 Novembre è uscito il nuovo singolo di Fedez dedicato a suo figlio Leone.

La canzone ha fatto registrare subito un successo tra i brani più scaricati su itunes senza parlare del fatto che sui social (twitter e instagram fra tutti) è stato uno dei maggiori trand della giornata.

Ovviamente tutti hanno speso paroloni nei confronti di Fedez che gode di una popolarità social e giovanile imparagonabile a qualsiasi altro artista, sopratutto se considerato che la moglie Ferragni è la più nota influencer. Nessuno, o forse pochi e prevalentemente i quotidiani, invece hanno parlato di Andrea Bocelli che ha fatto registrare un vero e proprio successo a livello internazionale

Il nuovo album di Andrea Bocelli, intitolato <<SI>> è nella prima posizione della classifica inglese.

Sembra inverosimile visti i successi internazionali di Celentano, Mina e tanti altri artisti della musica italiana, eppure nessuno era riuscito a fare meglio di quello che ha fatto oggi Andrea Bocelli.

Cover-FEDEZ
Prima di ogni cosa – Fedez

L’idiozia del fascistometro della scrittrice Michela Murgia.

murgia
Michela Murgia (l’Espresso) ha ideato il fascistometro per valutare il livello di fascismo del proprio ideale politico

 

Michela Murgia, scrittrice dell’espresso lancia una nuovo sondaggio con il quale valutare il proprio livello di fascismo. Una trovata che in molti ha destato perplessità nel bene e nel male.

Di recente la scrittrice è stata ospite della trasmissione DiMartedì di Giovanni Floris, dove ha esposto per una buona mezz’ora tutte le sue teorie sul fascismo e la sua visione dell’attuale governo…

Inutile dire che il giornale l’espresso – che tra l’altro è stato già oggetto di dibattito per il rischio di chiusura per le scarse copie vendute (oltre che probabilmente alla qualità degli articoli) – è di sinistra.

Molti altri quotidiani hanno criticato questa trovata bizzarra, oltre ai volti noti della TV come Vittorio Sgarbi che in diretta TV hanno provato a fare il fascistometro non trovandosi d’accordo con i propri ideali politici.

L’ennesimo autogol della sinistra che non trova figure da mandare, per così dire, in avanscoperta, sopratutto in un periodo dove i partiti che hanno la maggioranza (lega e m5S) sono ancora in luna di miele con il proprio elettorato.