Cambia incredibilmente il Padre Nostro: lo annuncia la CEI!

GOd

 

La CEI (Conferenza Episcopale Italiana) ha annunciato oggi che cambierà il padre nostro modificando la frase “non indurci in tentazione” in “non abbandonarci in tentazione”.

Inoltre verrà modificato anche  il Gloria modificando la frase “pace in terra agli uomini amati dal Signore”.

Una mossa che, se non criticata è stata quantomeno dibattuta sui Social, dove ognuno si è cimentato nella propria opinione e dove la Gran parte delle persone ha espresso che il cambiamento è una mossa contro il Padre Nostro imparato si dalla più tenera età…

…un cambiamento quindi che va contro le tradizioni anche verso chi probabilmente non è credente!

✝️ 1° Novembre: festa di Tutti i Santi

01

Il 1° Novembre è festa di Tutti Santi

Questa usanza ha origini molte antiche e viene citata prima ad Antiochia e poi anche nella settantaquattresima omelia di Giovanni Crisostomo (407) ed è preservata fino ad oggi dalle Chiese orientali. Anche Sant’Efrem il Siro (373) parla di tale festa, e la colloca il 13 maggio.

La ricorrenza della Chiesa occidentale potrebbe derivare dalla festa romana della Dedicatio Sanctae Mariae ad Martyres, ovvero l’anniversario della trasformazione del Pantheon in chiesa dedicata alla Vergine e a tutti i martiri, avvenuta il 13 maggio 609 o 610 da parte di papa Bonifacio; la data del 13 maggio coincide con quella citata da Sant’Efrem.

Nel 835 la festa di Tutti i Santi viene spostata dal 13 maggio al 1º novembre da Papa Gregorio IV.

OGGI E’ SAN FRANCESCO D’ASSISI ed intanto il silenzio disarmante della Chiesa e di PAPA Francesco: …sul dominio dell’Europa dei banchieri sullo spread.

Papa Francesco
Oggi è San Francesco d’Assisi – Dio non voglia che si debba sconfiggere la povertà con il solo motto evangelico: “Non si vive di solo pane…”

Basta poco per far salire lo spread: basta che qualcuno dell’unione europea o della banca centrale parli e subito l’indice dello spread si impenna e/o anche l’indice della borsa è a ribasso.

E’ una catena che blocca l’Italia in qualsiasi manovra che porti un cambiamento… La Francia e gli altri paesi europei riescono a fare manovre sforando con il deficit e l’Italia invece è ancorata ai timori di ripercussioni economiche. E’ qualcosa di unico al mondo. E’ incredibile che una manovra che dovrebbe ridare dignità al paese e ai poveri (che ormai sono più di 6 milioni) non riesca a trovare il consenso di banchieri, investitori e ovviamente dei membri dell’unione europea.

Lo spread è diventato un termometro che viene visto per interesse, curiosità, propaganda, pubblicità…etc.

Ma la chiesa non fa nulla… anzi è in totale silenzio a differenza degli anni passati quando prendeva la voce per dare consigli anche di parte.

Oggi è San Francesco e si spera di non sconfiggere la fame con il solo motto evangelico “Non si vive di solo Pane”

Perché di Santi che riescono a vivere nella povertà se ne contano sul palmo della palmo!