La vita della Seta: l’alleanza con la Cina… che porta l’Italia controcorrente con l’Europa.

Foto Ansa
– Foto Ansa – La Cina è al centro di timori di molti perchè Washington ha messo in guardia sul fatto che Huawei potrebbe introdurre meccanismi di sorveglianza dei paesi europei attraverso la tecnologia 5G di cui è in possesso.

In questi giorni non si è parlato altro che di via della Seta, cioè l’alleanza e i rapporti commerciali tra il nostro paese e quello cinese.

In realtĂ  la via della seta è un’iniziativa strategica storica (decennale) della Repubblica Popolare Cinese per il miglioramento dei suoi collegamenti commerciali con i paesi nell’Eurasia.

Dopo due giorni di visita in Italia da parte del Presidente Cinese Xi e il presidente della National Development and Reform Commission, He Lifeng, oggi si è firmato il Memorandum sulla collaborazione nell’ambito della “Via della Seta Economica” e dell’ “Iniziativa per una Via della Seta marittima del 21° secolo. La firma del patto economico si è concretizzata a Palazzo Madama insieme al Premier italiano Giuseppe Conte. Diversi i ministri delle due delegazioni presenti in sala, tra cui per l’Italia Luigi Di Maio, Giovanni Tria e Enzo Moavero.

Dopo la visita a Roma  il presidente cinese Xi Jinping e la firs lady Peng Liyuan sono partiti alla volta di Palermo per visitare e rendere omaggio alla città natale di Sergio Mattarella.

Indubbiamente il patto ha un valore economico molto forte, sebbene in realtĂ  fosse quasi inevitabile firmarlo, visto il predominio del commercio della Cina sull’Europa. Non mancano le preoccupazioni dell’UE che nelle ultime settimane ha fatto sapere il suo timore sull’influenza politica in Europa affermando che la Cina è sia un partner commerciale che concorrete e che la relazione può essere un beneficio solo se c’è concorrenza leale.

La Cina è al centro di timori di molti perchè Washington ha messo in guardia sul fatto che Huawei potrebbe introdurre meccanismi di sorveglianza dei paesi europei attraverso la tecnologia 5G di cui è in possesso.

La scelta del governo Conte di negoziare un memorandum di intesa con Pechino per consentire all’Italia di diventare un anello della nuova via che dovrebbe collegare la Cina all’Europa ha provocato polemiche. L’Italia è il primo e per ora unico paese del G7 ad avere negoziato un accordo preliminare con Pechino. 

L’Atalanta asfalta la Juve: 3-0 e va in semifinale di Coppa Italia!

 

atalanta-juve
L’Atalanta con 47 reti in serieA è al momento il miglior attacco d’Europa (dei 5 principali campionati)

ATLANTA-JUVENTUS 3-0

37′ Castagne, 39′ Zapata, 89′ Zapata

Atalanta (3-4-3): Berisha; Toloi, Djimsiti, Palomino (89′ Masiello); Hateboer, De Roon (91′ Gosens), Freuler, Castagne; Gomez, Ilicic (26′ Pasalic), Zapata. All. Gasperini.
Juventus (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini (26′ Cancelo), Alex Sandro; Khedira (70′ Pjanic), Bentancur; Bernardeschi, Dybala (61′ Douglas Costa), Matuidi; Cristiano Ronaldo. All. Allegri.
Ammoniti: Djimsiti (A), Freuler (A), Hateboer (A), Pjanic (J), Matuidi (J)
Espulso: Allegri al 39′ per proteste

Nella serata del 30Gennaio 2019 l’Atalanta sconfigge la Juventus con la bellezza di 3 reti a zero e va in semifinale di Coppa Italia. Un risultato straordinario che conferma la qualitĂ  di gioco della squadra di Bergamo che al momento ha il miglior attacco della serie A e d’Europa.

Per la Juventus si tratta della prima sconfitta del 2019 e la seconda della stagione 2018-2019 dopo quella con il Manchester United in Champions League. Dopo la conferenza stampa del post partita, Allegri ha commentato che la sconfitta della Juventus è frutto della bravura dell’Atalanta e dell’ umanitĂ  della squadra torinese che non può vincere tutte le partite della stagione.

La Juve comincia male la partita, soffrendo l’aggressivo pressing della squadra bergamasca che approfitta di ogni errore bianconero per segnare. Ed infatti l’1-0 arriva proprio su un errore di Canelo (che sarĂ  il peggiore per la Juve) subentrato all’infortunato Chiellini. Il secondo gol arriva poco dopo su tiro prodigioso di Zapata, sul quale Allegri protesta in maniera esagerata per un fallo su Dybala dal quale è nata l’azione. L’arbitro espelle Allegri che esce dal campo.

Il secondo tempo è caratterizzato da una crescita della Juventus che assieda la difesa dell’Atalanta senza riuscire a segnare. Il terzo Gol arriva in contropiede quando mancano pochi minuti alla fine della partita.

Per Zapata si tratta del 20° Gol della stagione con la maglia dell’Atlanta tra campionato, coppa Italia ed Europa League, confermandosi Bomber di classe.

La Juventus non perdeva con un passivo del genere dalla sconfitta con Real Madrid nei quarti di finale di Champions League del 3 Aprile 2018 quando Ronaldo realizzò uno dei più bei gol di rovesciata della Champions League e probabilmente del Calcio intero.

Tra le curiositĂ  da segnalare c’è quella di Antonio Conte, ex C.T. della Nazionale e della Juventus che era presente in tribuna dello stadio di Bergamo, facendo sospettare a molti alcuni rapporti con Milano (non lontano da Bergamo) e quindi un possibile futuro all’Inter al posto di Luciano Spalletti, attuale allenatore della squadra Nerazzura. Conte, che è stato intervistato nel post partita, ha smentito queste voci.

 

Le Semifinali di coppa Italia saranno:

ATALANTA-FIORENTINA

Milan- (vincitrice tra inter-lazio)

 

FINALE COPPA ITALIA

15 Maggio 2019 : STADIO OLIMPICO

 

 

L’Unione Europea boccia la manovra economica dell’Italia: 3 settimane di tempo per riformularla.

UEbocciamanovra
Pierrè Moscovici (presidente della commissione europea degli affari economici) ha definito la manovra economica non in linea con i parametri dell’unione Europea!

L’Unione Europea ha bocciato la manovra economica dell’Italia. Una bocciatura prevedibile considerando le parole di Pierrè Moscovicidel, Presidente della Commissione Europea degli affari economici degli ultimi giorni, rilasciate proprio a televisioni italiane e trasmesse in esclusiva da alcuni emittenti.

Ora l’Italia avrĂ  3 settimane di tempo per riformularla e presentarla all’unione europea.

AldilĂ  delle motivazioni piĂą o meno economiche che hanno portato alla bocciatura, le anomalie sono molte considerando che la Francia ha sforato i parametri UE per ben 9 anni consecutivi. Una posizione quella della Francia del tutto privilegiata considerando che il presidente del parlamento europeo Junker ha detto che la Francia può sforare perchĂ© è la Francia… come se noi fossimo l’ultimo paese in una classifica in cui la Francia è prima.

Quella della bocciatura è una manovra che si gioca anche sui ruoli e sui pesi politici che gioca l’Europa sull’Italia e sul continente. Infatti l’Europa dall’inizio di questo governo è stata piĂą volte messa in discussione sopratutto da Salvini, prima ancora di presentare la manovra economica. Le risposte dei parlamentari europei alle politiche anti-europeiste dei nostri politici sono che nella nostra penisola si incentiva a far crescere nuovi piccoli Mussolini. Quindi il timore non sarebbe solo quello economico ma anche di autoritĂ  di un Paese che vuole staccarsi dei vincoli europei.

Junker (Presidente Europeo) fa scivolare nel disastro il suo partito in Lussemburgo.

Junker
Il Presidente della Commissione Europea, nonchĂ© Politico del Lussemburgo ha fatto scivolare il suo partito al 28%, record storico negativo. Le sceneggiate contro l’Italia e l’Europa gli sono costate care…

Sono stati mesi clamorosi quelli della seconda metĂ  del 2018, che ha visto protagonista Junker (Presidente Europeo) scimmiottare l’Italia e altri capi di stato come Teresa May della Gran Bretagna.

Ora, dopo le pessime sceneggiate, fallisce clamorasamente le elezioni in Lussemburgo (suo paese) aggiudicandosi soltanto il 28% dei voti: il peggior risulato di sempre del partito.

Benigni ora vuole rubare anche i sogni dei bambini!

rubareisognideibambini
Roberto Benigni ruba i sogni dei bambini affermando che loro sognano un europa unita

Negli ultimi giorni sono intervenuti molti personaggi dello spettacolo contro la manovra economica di questo governo, sostenendo che un paese che fa alzare lo spread è grave. Tra questi personaggi spiccano Piero Angela e Roberto Benigni.

Benigni in particolare ha affermato:

“Il sogno dell’Europa unita è l’unico sogno che si può dare ad un bambino che nasce ora…”

come se lui avesse le facoltà divine di sapere i sogni dei bambini. Solo Dio può sapere i sogni dei bambini.

Una cosa abominevole che detta da un signore che ha vinto un oscar risulta a dir poco allucinante.

 

OGGI E’ SAN FRANCESCO D’ASSISI ed intanto il silenzio disarmante della Chiesa e di PAPA Francesco: …sul dominio dell’Europa dei banchieri sullo spread.

Papa Francesco
Oggi è San Francesco d’Assisi – Dio non voglia che si debba sconfiggere la povertĂ  con il solo motto evangelico: “Non si vive di solo pane…”

Basta poco per far salire lo spread: basta che qualcuno dell’unione europea o della banca centrale parli e subito l’indice dello spread si impenna e/o anche l’indice della borsa è a ribasso.

E’ una catena che blocca l’Italia in qualsiasi manovra che porti un cambiamento… La Francia e gli altri paesi europei riescono a fare manovre sforando con il deficit e l’Italia invece è ancorata ai timori di ripercussioni economiche. E’ qualcosa di unico al mondo. E’ incredibile che una manovra che dovrebbe ridare dignitĂ  al paese e ai poveri (che ormai sono piĂą di 6 milioni) non riesca a trovare il consenso di banchieri, investitori e ovviamente dei membri dell’unione europea.

Lo spread è diventato un termometro che viene visto per interesse, curiositĂ , propaganda, pubblicitĂ …etc.

Ma la chiesa non fa nulla… anzi è in totale silenzio a differenza degli anni passati quando prendeva la voce per dare consigli anche di parte.

Oggi è San Francesco e si spera di non sconfiggere la fame con il solo motto evangelico “Non si vive di solo Pane”

Perché di Santi che riescono a vivere nella povertà se ne contano sul palmo della palmo!