Social Media Makeup (Trick)

pawel
2019 DRAWING of Pawel Kuczynski

Today everyone has a smartphone and therefore they use social media.

Today a phone without APP is useless. I know friends who have a smartphone but use it for very few essential apps: email, maps, whatsapp! Obviously these are rare cases: the most people cannot do without social networks, which become a real stage with which to show themselves, sometimes even pretending and impersonating a life that does not compose with theirs.

It’s the social game. It is perhaps the game of the web in general. But perhaps some social networks are more predisposed than others.
Facebook is the one that gives the possibility to show itself with its own detailed and specific profile: images, videos, posts, preferences, likes, etc …

The smartphone thus becomes a true and primary accessory, a cosmetic with which we often make up our lives.

Sometimes it is difficult to get rid of these social networks, that doing without them is like being out of the world. But sometimes the social fatigue surfaces and can lead to a real addiction.

Sometimes it is difficult to get rid of these social networks, that doing without them is like being out of the world.

But sometimes the social fatigue surfaces and can lead to a real addiction. A mask that often leaves traces and affects our lives as well as making us lose more time than we imagine.

Advertisements

La precisione in una goccia d’acqua…

la precisione in una goccia d'acqua
Disegno di Pawel Kuczynski

Oggi il clima sta trasformando il mondo e una goccia d’acqua assume un ruolo prezioso, perché la chirurgia e la precisione con le quali operiamo e agiamo sono di vitale importanza per il futuro del pianeta.

La goccia d’acqua è il simbolo della perfezione, dell’efficienza e dell’assenza di spreco delle risorse. E’ la forza con la quale agiamo senza rimpianti e senza errori in un mondo dove tutto sta mutando nella distruzione della mano dell’uomo.

– – –

Comunque eccovi alcuni dati sul cambiamento climatico:

Infatti dall’inizio della rivoluzione industriale, la concentrazione atmosferica dell’anidride carbonica è aumentata del 40% a causa del massiccio uso di combustibili fossili delle attività umane, la concentrazione del gas metano è cresciuta del 150% e la concentrazione del protossido di azoto è cresciuta del 20%.

I cambiamenti climatici in corso sono talmente veloci che mettono a rischio la capacità di adattamento degli esseri viventi

Il nuovo record raggiunto nel 2014 è stato di +1.45°C rispetto al trentennio 1971-2000 (fonte: ISAC-CNR)

E’ veramente incredibile pensare che alcuni potenti della terra come il Presidente USA Trump non faccia niente per i cambiamenti climatici. L’emblema di questa presa di posizione è l’uscita degli USA dagli accordi di Paridi (195 nazioni) del 2015.
Donald Trump è contro gli scienziati. Il Presidente degli Usa infatti in un’intervista al Washington Post ha dichiarato di non credere “ai cambiamenti climatici provocati dall’uomo”. Il commento arriva dopo un rapporto sull’inquinamento e le sue ripercussioni economiche stilato dagli scienziati di 13 agenzie federali statunitensi su commissione del Congresso