Monday Thoughts: stable supports

gettyimages-morningrun-1515515761

What is faith? We believe in faith by thinking we believe. And we think that our faith is the fruit of our beliefs or our moralities and ideas. But in reality we have faith only in the things that keep us firm ground. Because in every moment we never feel safe except with our convictions to which we cling. We call this faith because we cover it with our unconsciousness to overcome the darkest and most bare moments …

Advertisements

🎵 Mahmood – Barrio

 
Dicevi sempre: “Vattene via che non mi importa più di te”
Che te la scrivo a fare una poesia se brucerai le pagine?
Leggeri come elefanti in mezzo a dei cristalli
Zingari come diamanti tra gang latine
Morire, morire per te, eh, non serve a nulla perché, eh
Lascerò il mare alle spalle cadendo su queste strade
Ti chiamavo, mi dicevi

Cercami nel barrio, come se
Come se fossimo al buio, nella notte vedo te
Casa mia mi sembra bella, dici non fa per te
Però vieni nel quartiere per ballare con me

Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre

Guido veloce, cambio corsia, ma non per arrivare a te
Se devo scalare la tua gelosia, preferirei una piramide
Bevevo acqua con OKi soltanto per calmarmi
Giocavo coi videogiochi per non uscire
Morire, morire per te, eh, non serve a nulla perché, eh
Lascerò il mare alle spalle cadendo su queste strade
Ti chiamavo, mi dicevi

Cercami nel barrio, come se
Come se fossimo al buio, nella notte vedo te
Casa mia mi sembra bella, dici non fa per te
Però vieni nel quartiere per ballare con me

Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre

Sai che l’ultimo bacio è più facile
Poi cadiamo giù come Cartagine
Mai, non sparire mai come Iside
Mai, mai

Cercami nel barrio, come se
Come se fossimo al buio, nella notte vedo te
Casa mia mi sembra bella, dici non fa per te
Però vieni nel quartiere per ballare con me

Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre il barrio
Tanto suona sempre il barrio

Friday Feeling

Fridayfeelingpeanuts
Friday Feeling (Peanuts)

 

How beautiful is friday? The day think about the weekend, the leisure, the rest! Definitely one of the best days of the week

Paradoxically, in some countries, such as Italy and other European countries, Friday can bring bad luck. Probably this belief was born because the Jesus died on Friday. Precisely, in Italy it is said that it is unfortunate to leave for a trip on Friday.

I remember when I was a boy and I went to school even on Saturday I felt Friday almost like a normal day. With work, on the other hand, most people feel Friday as a horizon to look at, a wait …

The Best useful App for Smartphone (andoird)

bestappandroid
The Best useful App Andoroid

01 Whatsapp

Whatsapp_logo_svg

It is the best known and most used app in the world. Indispensable for messaging

 

02 Telegram

1024

It is the best alternative to whatsapp. It is less used but it is still the first alternative

 

03 Shazam

580b57fcd9996e24bc43c538

Did you just hear this a song you like and don’t know the title? This app helps you: by recording a few seconds of the song you can find the title in an instant

 

04 MapsME

61KevuswqEL
For navigation and GPS the most used app is google maps which is already present in almost all andorid devices. But the best alternative (and maybe even a substitute) is MapsME because you can download maps on your phone and use them even when you’re offline.

 

05 FIREFOX

1200px-Firefox_Logo,_2017.svg
The most used browser is google chrome. But if you are looking for an alternative because you cannot visualize the pages well this is the best alternative

 

06 DOCUMENTS

trasferimento

Google documents is the best working tool to write documents: texts, presentations, databases, etc.

 

07 WPS OFFICE

51kG8b5LIUL

The best alternative to Google Documents, it’s light and practical unlike Microsoft Office which takes up a lot of memory space

 

08 ACROBAT READER

acrobat

It is the best app to view PDF documents. Few other apps can compete …

 

09 INSTAGRAM

in

I think it is the best social network for the phone: uploading images lets you know all over the world where you are in a few moments

 

10 TEXTGRAM

71L-7in5vjL

In the era of messaging where images are sent instead of text with written or even written in JPG format, this app is indispensable. Create square images where you can write the text you like and in the font you prefer with the background you want (with image or without)

 

11 CLEAN MASTER

cl

How much memory is full or when useless files slow down the smartphone a cleaner is needed: this is the best. A valid alternative would be cclenaer but I found that it often crashes

 

12 INTERNET SECURITY

product_icon_KISA

Without a doubt the best antivirus for the phone that controls everything in real time.
The only downside (as with all antivirus programs) is that it slows down the smartphone.

 

13 PARALLEL SPACE

parallel-space-android

If you have multiple accounts (or even phone numbers) and want to use them in one phone this App is essential: it makes the phone dual sim and creates 2account for each social ..

Jennifer lopez drives me crazy

jennifershakira
Jenniger Lopez and Shakira with Pepsi Sponsor of final NFL

Today, the social media went crazy at the news that in the interval of the next NFL final Jennifer Lopez and shakira will do a show together.

In the Super Bowl interval show, the final of the American football championship, one of the most anticipated and followed sporting events of the year: the next will be held on February 2, 2020 at the Hard Rock Stadium in Miami Gardens, Florida. The news was given by the two singers and by Pepsi, the interval’s sponsor, on social networks.

Jennifer Lopez is now 50 years old but still makes the hearts and heads of men go crazy. One of my absolute singers and show girls.

Which other woman is like her?
I remember that when I was little, Pamela Anderson was very popular, but over the years she lost all her beauty.

Sunday Thoughts

 

boldscandinavia
IMG of BOLDSCANDINAVIA.com

 

Sunday
The day of rest

Summer is behind us now.

Today is the last day of summer and tomorrow officially enters the autumn with the equinox.

Lying on the sofa or in the armchair, walking around the city, the mind seeks relief from the thought of starting the week again.

The day we would like had no time and stopped in the afternoon when we are in front of the TV. Think back to Saturday, the day that has the most perspective, thanks especially to Sunday.

I try to live thinking it’s always Saturday or Sunday. The day of rest is often sad, thinking that each time the week begins with the working deadlines. Then I change the agenda: the dates remain the same but I change the days … no more Monday, Tuesday …

 

The shadows of twin towers

twin
I was only 15 when the tragedy of the collapse of the twin towers happened. An event that shook everyone. These were the years when the Internet was spreading, the years when PC technology evolved and mobile phones were just accessories to call. A few years after 2001, especially thanks to the advent of the Internet, many conspiracy theories will come out. A theme that America has accustomed us to, especially with the moon-landing.
Few ruins remain of the disaster, but many shadows …

ZOMBIEING l’ultimo trend dei social dopo Ghosting, Benching, BreadCrumbing, …

 

Zombing
Disegno di Pawel Kuczynski

Nel 2019 il mondo è completamente integrato con i social e anche noi probabilmente lo siamo, sperando ovviamente sempre di essere integrati con il mondo reale. Il sintomo più eclatante della nostra simbiosi con i social sono i cambiamenti delle loro funzioni, delle loro grafiche: quando ci accorgiamo di essi ci mandano spesso in tilt o comunque in una lieve malinconia quando la loro comparsa interrompe la praticità del nostro utilizzo quotidiano.

Ma i social hanno definito dei veri e propri comportamenti che hanno preso una terminologia precisa da qualche anno: BENCHING, BREADCRUMBING, GHOSTING E ZOMBIEING

zombie

L’ultimo di questi comportamenti è proprio lo ZOMBIEING. Come potrebbe far intuire il termine stesso – la resurrezione dal mondo dei morti – è riapparire dopo essere scomparsi in seguito a un periodo di frequentazione. Molti esperti lo categorizzano anche come trend perché il comportamento assume un ruolo di massa.

ghost

E’ evidente che lo ZOMBIENG è l’evoluzione del GHOSTING cioè la scomparsa totale e senza spiegazione dopo relazioni che vanno da pochi mesi a persino anni. E’ un modo conveniente per andarsene senza lasciare spiegazione e affrontare il partner.

 

 

 

Lo psicologo Bill Levkof ha spiegato la sua posizione su Business Insider, sottolineando come non ci sia da aspettarci molto da qualcuno con cui si ha avuto principalmente una relazione virtuale, e anche saltuaria, fatta principalmente di messaggi inviati magari nel corso della notte.

Il concetto di persone che si connettono e scompaiono non è nuovo”, continua Levkoff. “È solo che tempo fa sarebbe stato più difficile accorgersi di qualcuno che non ci vuole più”. Oggi invece basta osservare le spunte di Whatsapp per capire che l’altro non ha più intenzione di farsi sentire.

Questi nomi sono stati coniati da quella che viene definita la generazione dei Millenial (chiamata anche genrazione Y) per identificare delle vere e proprie categorie sulla nostra seconda vita che creiamo con i social.

Sebbene questi termini identifichino categorie precise, di un mondo che imperversa nelle nostre vite quotidiane, facendoci credere di stare meglio o di vivere i rapporti in maniera più immediata, la realtà è che i social di illudono più di quanto non crediamo o pensiamo.

Spesso i social sono tristi perché siamo succubi delle dinamiche e dei tempi del sistema, smaniosi e ossessivi di attendere una risposta, di controllare lo stato, la storia, o addirittura l’ora dell’ultima connessione online. La cosa più triste è quando un messaggio riesce a colmare il contatto diretto con la persona, perdendo l”esigenza di incontrarla, sebbene comunque il social rimane uno strumento con il quale rimanere in contatto, anche nei momenti di necessità e senza i quali molte cose sarebbero impossibili.

Non finisce qui perché i social non ci permettono mai di staccarci con una persona con la quale spesso condividiamo foto, post, etc… e i ricordi affiorano di continuo alimentando un vera e propria mappa cognitiva dei nostri pensieri che preclude in maniera quasi irrimediabile le nostre azioni quotidiane, anche a livello inconscio e quindi molte persone ne sono anche inconsapevoli.

Altri termini da tenere in considerazione, oltre a quelli già citati, sono i seguenti:

BENCHING (stare in panchina)

bench

Identificano coloro che non sono totalmente convinte di una persona, la si tiene lì a in sospeso, perché non si ha la forza di prendere una decisione o di staccarsene totalmente. Chi è vittima di benching equivale al piano B della persona che ci sta tenendo in sospeso. Il Benching non va confuso con chi invece sta avendo un rapporto che sta prendendo piene.

BREADCRUMBING (fare come Pollicino)

bread

Alimentare una relazione con messaggi o interazioni social saltuariamente per non essere completamente fuori dal mondo di qualcuno. Si decide di lasciare una finestra aperta, creando false illusioni nell’altra persona. Un atteggiamento disonesto, egoistico e poco sano, peggiore del ghosting.

STANCHING

ribbon

Quando nonostante due si stiano frequentando da un po’ di tempo, uno di loro continui a non presentare l’altr* al suo gruppo di amici, o alla sua famiglia, a non taggarl* nei post e non interagire sui social media pubblicamente con lui o lei. Segue insomma il metodo del “non rovinarsi la piazza”.

 

CUFFING E UNCUFFING

police-hand-cuffs-with-chain

Ci sono comportamenti pseudo-patologici denominati cuffing, cioè trovarsi una compagnia a cui incollarsi durante i mesi invernali – o ammanettarsi, come suggerisce la terminologia anglofona – e relativo uncuffing primaverile.

 

2018 in tre parole

Peanuts_remebering2018

2018 in tre parole (ma anche in tre lettere) : CR7

Il 2018 sta per finire e probabilmente molti faranno il resoconto, o quanto meno un flashback dell’accaduto, benché in alcuni casi triste o di breve resoconto.

Su twitter oggi appare l’hashtag ‘2018intreparole’ dove ognuno dice la propria sull’anno passato: sport, politica, cronoca, spettacolo, musica, etc…

Io ho scelto lo sport e il calcio come simbolo più rappresentativo e Cristiano Ronaldo (CR7) per esprimere questo anno particolare, forse unico. Rappresenta un cambio di tendenza del Calcio e forse anche della politica e della società.

Proprio oggi è stata approvata la manovra al Senato, firmata dal Presidente della Repubblica che permetterà a molti italiani di ricevere il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza. Un fatto storico che potrà cambiare per sempre l’identità del nostro paese dal punto di vista sociale e culturale.